Archivi del mese: ottobre 2014

Amaretti al marsala

tiff infomationIngredienti:

(per circa 30 amaretti)

  • 120 gr. di farina bianca
  • Un cucchiaio di zucchero
  • Due cucchiai di latte
  • Due cucchiai di marsala
  • Due uova
  • Olio di semi per friggere

Preparazione:

Sbattere le uova con lo zucchero, aggiungendo a pioggia la farina, unire poi il latte ed il marsala. Deve venire una pastella abbastanza consistente, se ciò non fosse aggiungere ancora un poco di farina.

Immergere nella pastella gli amaretti, quattro alla volta, lasciandoli inzuppare qualche secondo in modo che quando si friggono nell’olio bollente abbiano assorbito un poco di pastella, così ne rimangono avvolti bene durante la cottura che si deve protrarre per pochi istanti da una parte; vanno poi rivoltati e cotti dall’altra.

Andrebbero gustati ancora caldi.

Annunci
Categorie: Dessert | Lascia un commento

Gnocchi della nonna

imageIngredienti per 4 persone:

Per gli gnocchi:

  • Un chilo e 3 etti di patate
  • 4 etti di farina di grano duro + una piccola quantità per infarinare l’asse di lavoro
  • Un pizzico di sale
  • 3 cucchiai olio oliva
  • Mezzo bicchierino di grappa

Per il condimento:

  • Sugo di pomodoro, basilico e origano
  • 2 etti di fontina a lamelle
  • 2 etti di parmigiano grattugiato

Procedimento:

Dopo aver bollito le patate, passarle allo schiacciapatate, lasciarle un poco raffreddare, poi lavorarle con la farina aggiungendo all’impasto il sale, l’olio e la grappa. Continuare ad impastare fino ad ottenere una palla morbida ed elastica.

A questo punto dividerla a metà e formare due rotoli grandi e poi dei rotolini che taglierete con il coltello in tanti gnocchetti che andranno passati sulla forchetta per ottenere le classiche righette. Intanto si sarà preparato un buon sugo di pomodoro, basilico ed origano, e si sarà tagliata la fontina a lamelle.

Procedere ora a far cuocere gli gnocchi pochi alla volta, riponendoli in una teglia da forno a strati con il sugo e le lamelle di fontina, e spolverandoli di parmigiano grattugiato. Si passeranno poi in forno a gratinare.

Categorie: Primi | Lascia un commento

Zuppa di porri

Zuppa di porriIngredienti per 6 persone:

  • Un chilo di porri
  • Cinque pagnotte del giorno prima
  • 3 etti di fontina o fiordifette o parmigiano (dipende dai vostri gusti)
  • 2 etti circa di burro (veramente la mia mamma usava dosi più abbondanti ma ora siamo in periodi di diete)
  • Pepe
  • Noce moscata
  • Dado vegetale o se preferite i porri più gustosi fateli bollire con un pezzo di carne o cotechino.

Preparazione: Tagliate i porri a pezzi nel senso della lunghezza, dopo ovviamente averli mondati e lavati e fateli bollire nel brodo vegetale oppure con la carne se avete scelto questa opzione.

Intanto affettate il pane e, a scelta, potete usarlo semplicemente così come faccio io,oppure tostarlo in forno o farlo friggere nel burro (così faceva la mia mamma).

Quando i porri avranno raggiunto la giusta cottura, ungete una teglia rettangolare con burro ed iniziate la zuppa alternando fette di pane, uno strato di porri spolverizzati con pepe e noce moscata e uno strato di formaggio, e continuate così fino ad esaurimento degli ingredienti.

Sulla zuppa così composta versate il burro che avrete fatto cuocere fino ad ottenere un bel colore ambrato, facendolo penetrare bene nella zuppa, infine spolverizzate con parmigiano grattugiato e infornate a 200° per una quindicina di minuti o comunque fino a quando la superficie della zuppa non appaia ben dorata.

Categorie: Primi | Lascia un commento

Fonduta rossa

Questo piatto è di grande semplicità ma è molto utile quando si è di fretta e costituisce un buon antipasto, ottimo per essere spalmato su crostoni caldi o assaporato con patate bollite.

Ingredienti:

  • Una tazza di passata di pomodoro
  • Un uovo
  • Mezzo bicchiere di latte
  • Alcune fettine di fontina o fiordifette
  • Un pizzico di origano
  • Poco olio

Procedimento:

Ungere una padellina antiaderente con l’olio, versare il pomodoro e l’origano.  Scaldare per alcuni minuti, aggiungere la fontina precedentemente messa a bagno nel latte per una mezz’ora nel quale si è aggiunto pure l’uovo, mescolare con cura in continuazione fino ad ottenere una cremina omogenea ed abbastanza densa.

 

Categorie: Antipasti | Lascia un commento

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.